Fabled Fruit, recensione e unboxing del nuovo gioco di Friedmann Friese

2

Friedmann Friese è uno dei game designer più famosi del mondo, il suo titolo più famoso è sicuramente Alta Tensione. I suoi giochi da tavolo, però, non mi sono mai piaciuti più di tanto quindi non ho prestato grande attenzione all’uscita di Fabled Fruit. Per fortuna nello staff di Giochi e Giocatori c’è gente più intelligente di me e mi hanno segnalato questo gioco. L’ho acquistato e questa è la mia recensione. Fabled Fruit è un gioco per 2-5 giocatori della durata di 30 minuti circa. Negli ultimi 18 mesi il mondo dei giochi da tavolo e dei giochi di carte è stato innovato dai giochi in modalità legacy. In realtà è cominciato qualche anno prima con Risk Legacy ma la grande diffusione è giunta con Pandemic Legacy e poi ne sono arrivati e ne arriveranno altri. Questa premessa per dire che Friedmann Friese ha cercato di simulare questa modalità senza però metterne in atto le peculiarità fino in fondo. In pratica le partite di Fabled Fruit sono sempre diverse ad ogni inizio senza però modificare stabilmente i materiali di gioco e non c’è un limite in termini di longevità come capita con Pandemic Legacy.

Lo scopo del gioco è quello di accumulare delle bottiglie di succo di frutta e raggiungere il limite prima degli avversari. Il board è formato da sei mazzi di quattro carte ciascuno, ogni mazzo è formato da quattro carte tutte uguali. Ogni carta ha un’azione e un valore in frutta. Partendo dal primo giocatore ogni giocatore può fare un’azione a turno. Ci sono solo due possibili azioni: eseguire l’azione della carta su cui si muove il proprio segnalino, trasformare la carta su cui si muove il proprio segnalino. La regola fondamentale dice che il board deve essere formato sempre da 24 carte il che vuol dire che quando una carta viene trasformata in succo di frutta bisogna sostituirla con un’altra. E’ qui che Fabled Fruit si avvicina alla modalità legacy. Infatti le carte azione sono numerate e messe nel mazzo seguendo questa numerazione. Man mano che le carte vengono trasformate carte presenti sul board queste sono sostituite dalle carte del mazzo che portano nuove azioni e nuove possibilità di creare succhi di frutta. Seconda “regola” legacy, dalla partita successiva si parte col setup con cui è finita la partita precedente.

Una delle carte del setup di base di Fabled Fruit

Una delle carte del setup di base di Fabled Fruit

C’è un altro tipo di carte in Fabled Fruit e sono le carte frutta. Ci sono cinque tipi differenti di frutta e servono per compiere delle azioni e per essere trasformate in succhi di frutta. Tipicamente il costo di una carta si paga in frutta. Le azioni sono molto varie. Si possono accumulare carte, si possono danneggiare gli avversari, si possono scambiare carte con mercati vari che non siano i giocatori e molte altre cose. Soprattutto al variare del setup varia completamente la partita perchè anche il tipo di frutta e di combinazioni di frutta necessarie per trasformare le carte influisce molto sulle tattiche.

Le varie tipologie di carte azione cambiano di molto il gioco anche se il fulcro ruota sempre intorno alle due azioni. Il che rende il gioco assolutamente semplice ed avvicinabile da tutti ma non per questo lo banalizza. Paradossalmente su Fabled Fruit ci sarebbe molto altro da dire e non c’è più altro da dire:-)

Il setup di Fabled Fruit per quattro giocatori

Il setup di Fabled Fruit per quattro giocatori

Fabled Fruit è un filler di primissimo livello. Ha un regolamento estremamente semplice, meccaniche elementari ed una profondità di gioco non indifferente. I materiali sono buoni, le carte azioni sono fatte veramente bene. La longevità e la rigiocabilità sono elevatissime, l’incidenza della fortuna ovviamente c’è in alcune azioni ma non inficia assolutamente il divertimento. Il gioco funziona sia in due persone che in cinque. Ci sono due pecche. Innanzitutto l’ambientazione è assolutamente posticcia, si poteva fare con qualsiasi altro scenario. In seconda battuta c’è da dire che il gioco al momento è disponibile solo in inglese ed in tedesco e sulle carte il testo c’è. Non serve una conoscenza elevatissima dell’inglese ma avere almeno uno che sappia la lingua al tavolo è necessario. In definitiva Fabled Fruit è un gioco che vi consiglio assolutamente, lo trovate online attorno ai 40 euro.

Se cercate un gioco prettamente per due giocatori potete orientarvi su Micromondo. Sulla pagina Facebook di Giochi e Giocatori trovate una photogallery dedicata a Fabled Fruit.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook su Twitter e su Instagram

Share.

About Author

2 commenti

    • fabiopagano on

      Al momento non ci sono notizie in tal senso. Magari potrebbe pensarci Giochi Uniti o qualche casa editrice più piccola.

Leave A Reply